Iscriviti al sito Pro Loco Arbus e scegli le news da ricevere direttamente via e-mail

Seguici sui social: Seguici su Facebook   Seguici su Twitter   Seguici su Google+

Sant'Antonio 2012 - Premiazione del concorso per la Grafica della maglietta

È stato premiato ieri Alessandro Pusceddu, vincitore del concorso per la grafica della maglietta 2012 per la festa di Sant'Antonio da Padova

Nella sala della scuola elementare di Sant’Antonio di Santadi, successivamente all’elencazione dei criteri adottati dalla commissione per valutare i sei elaborati pervenuti, è stato annunciato l’elaborato vincitore del concorso, che sarà utilizzato come immagine per la maglietta della Festa edizione 2012 di Sant'Antonio da Padova.

Il significato del logo - La spiegazione dell'autore

Grafica della maglietta 2012 di Sant'Antonio da Padova

L’immagine creata è concettualmente abbastanza semplice. Si trattava di mettere in risalto diversi aspetti, quello religioso, quello folkloristico e la rappresentazione di un momento particolare della festa.

L’aspetto religioso è stato diviso in due parti: la religione e la fede, l’aspetto folkloristico è rappresentato da una tracca trainata da un giogo di buoi e il momento della festa è forse uno dei più suggestivi: i fuochi d’artificio, un momento che unisce grandi e piccoli e li vede tutti col naso all’insù a guardare ammirati i giochi di colori de “sa roda”, è stato scelto questo momento particolare, oltre che per la sua carica suggestiva, anche perché è un momento comune sia al paese di Arbus che alla frazione di S. Antonio di Santadi volendo essere quindi un elemento idealmente unificante. La religione è stata rappresentata con un’immagine stilizzata del Santo e del Bambin Gesù incorniciati dal cocchio, immediatamente riconoscibile per forma. La fede invece è stata rappresentata con dei semplici punti sempre più piccoli, in un serpente di folla che si estende a perdita d’occhio.

Scelti i vari modi di rappresentare i diversi aspetti rimaneva solo da stabilire un ordine. L’immagine del Santo sul cocchio è stata messa in primo piano ovviamente e subito seguita dal carro a buoi, nella realtà i carri vengono subito dopo la folla e non immediatamente appresso al cocchio, ma la necessità di rendere riconoscibile questo elemento caratterizzante la festa ha fatto sì che la posizione fosse in secondo piano, immediatamente dietro al Santo. Appresso alla tracca troviamo la folla che, come detto, si estende a perdita d’occhio sfumando gradualmente nello sfondo blu. I fuochi d’artificio campeggiano su tutta l’immagine, così come campeggiano su tutto il pellegrinaggio in arrivo a S.Antonio di Santadi come ad Arbus.

L’idea era quella di evitare la rappresentazione con le linee (fatta eccezione per i fuochi d’artificio) privilegiando il gioco di pieni e vuoti, di elementi campiti, di sagome che fossero immediatamente riconoscibili. Così la tracca è stata rappresentata in maniera molto asciutta come una sorta di vela bianca e una ruota, molto semplice e senza raggi, giusto per richiamare alla mente l’immagine; i buoi sono molto stilizzati e di colore rosso scuro, scelta cromatica dettata da una razza dei buoi sardi detta “bue rosso”. La scelta di procedere per pieni e vuoti, soprattutto per quanto riguarda la tracca che è bianca, necessitava di uno sfondo, da qui la scelta del blu che rappresenta il momento (la notte) in cui il Santo arriva a destinazione. La forma dello sfondo, sul quale è riportata la scritta “Sant’Antonio” e che racchiude tutti gli elementi, è quella dell’arco della tracca ; generalmente negli archi delle tracche, anteriormente, campeggia la scritta “W S. ANTONIO” e da qui nasce la forma dello sfondo e la posizione della scritta.

In basso troviamo la dicitura “Arbus 2012” posta appena sotto al cocchio che tende a uscire dallo sfondo, come simbolo di dinamismo e di tensione verso chi osserva l’immagine.

Alessandro Pusceddu

Commenti

è veramente molto bella e originale che mi fa sentire vicina al mio santo e al mio paese anche se poi non sono cosi lontana \guspini\ ma arburesa appessi sempri non vedo l-ora di comrarla di nuovo complimenti

By maria severa (non verificato)

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Elementi HTML permessi: <p> <div> <b> <i> <table> <tbody> <tr> <td> <th> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd> <h1> <h2> <h3> <h4>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Reinserisci il codice per verificare che sia un umano e non un programma
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.