Su predi sconcau

Il prete decapitato

Questa storia narra di un prete che imbrogliava le persone del paese. Facendosi dare del denaro dai fedeli di Arbus, il sacerdote in questione lo sotterrava nei pressi della fontana di "Luzziferu", poco fuori Arbus, sotto la strada che porta a Guspini.

Un giorno il prete cercò di imbrogliare un giovane arburese che si fingeva stupido ma, al momento opportuno, questi smascherò il curato costringendolo alla confessione. Nonostante le varie torture, il prete imbroglione non rivelò mai il luogo in cui sotterrò il suo tesoro e, per questo motivo, fu decapitato.

Oggi si narra che il prete esca ogni notte per custodire il suo tesoro vagando per le campagne intorno alla sorgente di "Luzziferu" con in mano un lampioncino rosso.