La spiaggia di Capo Pecora (Costa Verde)

Capo Pecora rappresenta l'estremo sud della costa verde e confina col territorio di Fluminimaggiore (che ne include una parte) e lo spiaggione di Portixeddu, litorale sabbioso noto per le acque basse e tranquille.

Contrariamente alle spiagge confinanti, Portixeddu a Sud e Scivu a Nord, Capo Pecora ha litorali e fondali rocciosi con forte prevalenza di granito. Le acque hanno lentamente levigato le rocce della Spiaggia di Capo Pecora dando loro forme particolari tanto che una delle calette di quest'area costiera è chiamata la spiaggia delle uova di dinosauro.

Le acque del mare di Capo Pecora sono cristalline e, in certe zone, il fondale assume un brillante color zaffiro capace di rapire lo sguardo anche dei più raffinati che non potranno non restare incantati dallo spettacolo.

Numerose, come detto in precedenza, sono le calette di Capo Pecora, tutte rocciose ed esposte ad ovest nordovest ma tutte immerse in uno scenario che alterna macchia mediterranea a zone rocciose che lasceranno a bocca aperta chi, spingendosi a nord, in direzione di Scivu, vorrà rilassarsi in alcune di queste raggiungibili tramite ripide discese fra torreggianti mura granitiche capaci di intimorire ed affascinare.

Di grande valore anche storico ed Archeologico, Capo Pecora è stata popolata fin dall'antichità e passeggiando nell'entroterra sarà possibile fare piacevoli scoperte... ma questo argomento verrà trattato prossimamente nella sezione cultura del nostro portale.