La pecora nera di Arbus

Pecora nera di Arbus

La pecora nera di Arbus è una biodiversità tipica del territorio Arburese da cui prende il nome. A differenza della tipica “pecora sarda”, la pecora nera di Arbus ha le corna e, negli esemplari più puri, le orecchie piccolissime.

Il latte della pecora nera di Arbus ha una più alta resa casearia ma viene prodotto in minor quantità. Pregiata è anche la lana di questa biodiversità tipica, usata in passato per realizzare i tipici abiti in orbace della Sardegna.

Riconosciuta come biodiversità tipica, la pecora nera di Arbus sopravvive oggi grazie all’impegno di alcuni allevatori locali e, nel 2010, è stata portata all’attenzione del grande pubblico dalla trasmissione Linea Verde, andata in onda su Rai1, che ha visitato l'azienda agricola dei fratelli Lampis.

Considerata la scarsa popolazione della pecora nera di Arbus e la peculiarità di questo endemismo, la comunità europea, riconoscendo la funzione di tutela del territorio operata dagli allevatori, ha approvato dei finanziamenti per la salvaguardia di questa ed altre biodiversità.

La pecora nera su Linea Verde